Siamo un po’ più grandi

Qualche giorno fa è stata ufficializzata la scoperta di un sistema solare ad una distanza di trentanove anni luce, questo sistema si trova nella costellazione dell’Acquario ed è stato denominato “Trappist System”, ovviamente sono stati forniti i primi dati riguardo a questa sensazionale scoperta ,il sole di Trappist è molto più piccolo del nostro sole e molto più “pazzo”, alterna infatti frequentemente raggi infrarossi forti e deboli, vicino al sole sono stati individuati sette pianeti, tutti più piccoli della Terra e tre di questi nella cosiddetta zona di abitabilità, dove si presuppone possa formarsi l’acqua allo stato liquido, la cosa sensazionale che mi ha portato a scrivere questo articolo è lo straordinario passo in avanti nello studio del cosmo, non sonl uno di quelli che crede in un’imminente invasione aliena e non posso sicuramente dire se questo sistema di pianeta contiene anche le più primitive forme di vita, detto questo rimango ammaliato perchè siamo di fronte ad una scoperta non unica, ma sicuramente senza precedenti, uno dei tre pianeti nella fascia abitabile ha un rapporto di similiarità con la Terra di 0,90. Nessun pianeta che abbiamo mai individuato è mai stato cosi simile alla Terra. Inoltre è molto interessante notare che tutti i pianeti sono molto vicini al Sole ma essendo quest’ultimo molto piccolo non rende i pianeti (soprattutto i più distanti) incandescenti, un’altra cosa che mi ha affascinato riguarda le possibili piante (o simili) che si potrebbero trovare, ogni tracciamdi vegetazione sarebbe infatta tendente al nero o al rosso scuro per colpa dei raggi infrarossi. L’ultima cosa sensazionale è il fatto che la vicinanza dei pianeti permette da ognuno di loro di vedere gli altri nel cielo, bisogna solo immaginare la bellezza che ne deriverebbe. Sono sempre stato appassionato di astronomia e questa scoperta secondo me ci fa crescere un po’ di più, siamo andati sulla Luna, stiamo andando su Marte e i nostri satelliti e telescopi riescono ad individuare pianeti e stelle lontanissime da noi, siamo in un’epoca grigia per alcuni versi ma devo dire che uno dei pregi degli esseri umani è la curiosità che ci porta lontano, anzi lontanissimo.

Annunci

Un pensiero su “Siamo un po’ più grandi

  1. il futuro dell’umanità non è qui sulla terra ma al di fuori, nello spazio cosmico
    siamo ancora lontani dai viaggi interstellari ma stiamo progredendo e in un lontano futuro saremo in grado di uscire e andare a vivere su altri mondi
    se non ci estinguiamo prima, visto che siamo come carta velina sulla carta del tempo dell’universo

    Liked by 3 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...