La satira ha limiti ?

In queste ore ci sono state molte critiche per quanto riguarda la vignetta della tristemente famosa rivista satirica francese Charlie Hebdo. Nell’ultima numero è presente una vignetta non molto simpatica che disegna le persone morte sotto le macerie come se fossero lasagne. Qui il problema è capire dove può arrivare la satira, quel che penso io è che la satira deve toccare solo fatti politici e fatti sbagliati e criticabili che la società ha causato, credo che un fenomeno naturale e la conseguente morte di molte persone, a volte di intere famiglie, non possa essere oggetto di satira e di prese in giro per il semplice fatto che la satira come già detto si fa sugli errori delle persone e soprattutto dei politici, molti si sono schierati con la rivista dicendo che: “la satira è satira” ma quelle persone hanno il coraggio di dirlo davanti ad una madre che una settimana fa a perso sui figlio in quel terremoto e che lo rivede sotto forma di vignetta ? La satira ha un limite e si chiama “moralità umana” perchè allora si poteva anche ridere dei giornalisti e vignettisti morti proprio nella sede di Charlie Hebdo nel 2015, ma la morale insita nella maggior parte di noi ce lo ha impedito. Il mondo è pieno di problemi non c’è bisogno di scherzare su famiglie distrutte per vendere qualche copia.

               

Annunci

7 pensieri su “La satira ha limiti ?

  1. Tu scrivi: «La satira ha un limite e si chiama “moralità umana” perchè allora si poteva anche ridere dei giornalisti e vignettisti morti proprio nella sede di Charlie Hebdo nel 2015, ma la morale insita nella maggior parte di noi ce lo ha impedito. Il mondo è pieno di problemi non c’è bisogno di scherzare su famiglie distrutte per vendere qualche copia.»
    Sono d’accordo su ambedue le frasi componenti il capoverso.
    È esattamente il mio pensiero.

    Liked by 1 persona

  2. Della vignetta in questione (discutibile a mio parere) il messaggio che ho captato credo sia in linea con ciò che succederà nei prossimi anni: la questione del terremoto finirà a tarallucci e vino. E’ sempre stato così, la politica del mangia mangia seppellisce i morti gonfiando le pance dei ricchi che ci marciano sopra. Questa è l’immagine che offriamo dell’Italia e dei problemi che la popolano: una serie di cariche politiche che risolvono la questione dal punto di vista del mangiare.
    Certo, avrei preferito che non si deridessero i morti del terremoto. E la cosa mi rattrista molto.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...